Seleziona una specialità per visualizzare i tempi d’attesa

Allergologia

L’allergologo si occupa di diverse problematiche cliniche che coinvolgono diversi apparati, dal sistema respiratorio a quello digerente e alla cute: tra le patologie più ricorrenti e più diffuse vi sono la rinite allergica e l’asma, ma stanno diventando sempre più rilevanti anche le allergie alimentari incluse quelle gravi (anafilassi), la sindrome orticaria-angioedema, l’allergia al veleno degli imenotteri e l’allergia ai farmaci. Di competenza allergologica inoltre vi sono alcune patologie cutanee come la dermatite atopica e le dermatiti allergiche da contatto.

Per effettuare la diagnosi di allergia respiratoria è possibile eseguire i prick tests per verificare l’eventuale sensibilizzazione ad allergeni inalanti, sia in presenza di rinite che di asma; in quest’ultimo caso è fondamentale eseguire anche la spirometria per valutare la funzionalità polmonare. In presenza di sospetta allergia alimentare vengono effettuati i prick tests che rappresentano il primo approccio diagnostico.

Per quanto riguarda la sindrome orticaria-angioedema, l’allergia a veleno di imenotteri e l’allergia a farmaci, oltre ad un’attenta anamnesi spesso per arrivare alla diagnosi sono necessari esami successivi rispetto alla valutazione ambulatoriale, inclusi esami ematici o valutazioni di terzo livello a cui lo specialista può indirizzare.

Cardiologia

La Cardiologia ambulatoriale si occupa dello studio, della diagnosi e della cura delle malattie cardiovascolari, come l’Ipertensione Arteriosa, la Cardiopatia ischemica, lo Scompenso Cardiaco e le Miocardiopatie.

Oltre che alla cura delle malattie cardiovascolari, il servizio si occupa anche della prevenzione, selezionando e indirizzando il paziente agli altri settori specialistici quando si verificano le condizioni per approfondimenti specifici.

Quest’azione viene esercitata attraverso l’utilizzo di tecniche non invasive, quali l’elettrocardiografia e l’ergometria, il monitoraggio Holter, oltre che la diagnostica per immagini (Ecocardiogramma).

Centro diagnosi e cura del dolore

L’obiettivo è quello di gestire il dolore della colonna e il dolore articolare. In molti confondono la terapia del dolore con le cure palliative: è importante comprendere invece che quello che viene proposto in questo ambulatorio è un centro per la diagnosi del dolore acuto e cronico e il suo trattamento.

La maggior parte dei pazienti che necessitano di sottoporsi alla Terapia del dolore solitamente soffrono di dolore alla colonna (mal di schiena, dolore cervicale, lombosciatalgia, sciatalgia…) e dolori articolari. È importante ricordare che parliamo di quei dolori per cui non siano presenti delle soluzioni chirurgiche. Ad esempio, se è presente un dolore ad un ginocchio la prima cosa da fare è andare a farsi visitare da un ortopedico per capire se è il caso di farsi operare. Nel caso non fossero presenti le condizioni per un intervento, allora si parla della terapia del dolore.

Per quanto riguarda il dolore della colonna vertebrale, all’inizio si fa una diagnosi e, in collaborazione con gli altri specialisti, si risolve il dolore, evitando, se possibile, un intervento chirurgico. Successivamente è comunque sempre necessaria la parte riabilitativa in modo da tornare al precedente benessere.
Il terapista del dolore quindi ha il ruolo di capire da dove origina il dolore e poi risolverlo con terapie infiltrative mirate e personalizzate esattamente per le richieste della persona che soffre in modo che possa tornare alla sua qualità di vita precedente. La fisioterapia sarà poi fondamentale a mantenere e rafforzare il benessere della colonna

Chirurgia generale

Il Proctologo è il medico che si occupa delle malattie dell’ano e del retto: emorroidi, ragadi, fistole, polipi, infiammazioni e infezioni, ecc.
Generalmente si tratta di un colonproctologo poichè si interessa anche delle patologie di tutto il colon.

La diagnostica delle malattie del colon è complessa e richiede esami diagnostici strumentali impegnativi, che a volte si effettuano in regime di ricovero e necessitano dell’intervento di vari specialisti. Inoltre valuta le stipsi espulsive e quelle miste, con esami specifici, le incontinenze anali primitive e secondarie, le proctiti, le parassitosi, i difetti muscolari del pavimento pelvico soprattutto femminile, i danni sfinterici con le varie incontinenze, causa a loro volta di infezioni recidivanti vaginali e urinarie.

La visita proctologica è, invece, generalmente agevole e può essere eseguita ambulatorialmente in pochi minuti, senza particolare preparazione (1 clisterino di pulizia): ciononostante fornisce, se fatta da Medici competenti, notevoli indicazioni cliniche e può svelare malattie di semplice risoluzione o gravi patologie, la cui diagnosi precoce risulta determinante per le possibilità terapeutiche. È per questo che la Visita Proctologica può e deve essere eseguita, senza timore, ad ogni segno di fastidi, anche piccoli.

Inoltre, in Habilita San Marco, è attivo il servizio di Chirurgia Generale abbinato al servizio di Dermatologia. Si tratta di una chirurgia ambulatoriale della cute e del sottocute. Dopo la prima visita dermatologica, infatti, se lo specialista ne riscontra la necessità, si potranno effettuare asportazioni e biopsie incisionali o escissionali. Su indicazione diretta del dermatologo di Habilita (o del proprio dermatologo) i pazienti potranno rivolgersi all’ambulatorio di Chirurgia Generale di Bergamo per richiedere il trattamento chirurgico necessario per la loro patologia. Se il paziente ha effettuato la visita con un dermatologo di Habilita, sarà possibile procedere con la prenotazione dell’intervento direttamente al CUP (nel caso in cui sia richiesta un’asportazione o una biopsia). Se invece il paziente è stato visitato da uno specialista esterno, sarà necessaria una valutazione preventiva aggiuntiva che verrà svolta dallo specialista: una volta confermata la fattibilità ambulatoriale di un intervento chirurgico, quest’ultimo potrà essere prenotato rivolgendosi al CUP. Si tratta di interventi effettuati ambulatorialmente in anestesia locale, la cui durata viene stabilita in base all’entità del problema. In Habilita San Marco tutto verrà svolto in una sala chirurgica alla presenza di un’infermiera strumentista. Una volta conclusa l’operazione, il paziente verrà rimandato a un successivo controllo. Terminato l’intervento verrà effettuato l’esame istologico sempre all’interno di Habilita. Dopo la consegna degli esiti e un ulteriore colloquio con lo specialista dermatologo, verrà stabilita l’eventuale terapia da adottare.

Chirurgia vascolare

Si effettuano visite di Chirurgia Vascolare ed angiologica e servizio di diagnostica vascolare con ecocolor-doppler venoso e arterioso dei tronchi sovra-aortici (TSA) nella prevenzione dell’ictus, dei grossi vasi addominali per la diagnosi e prevenzione degli aneurismi e delle patologie vascolari addominali ed infine degli arti inferiori al fine di inquadrare arteriosclerosi con malattie arteriose periferiche di varia natura e gravità.

Non ultimo lo studio delle vene degli arti inferiori che permette di inquadrare e prevenire le vene varicose, l’insufficienza venosa con vari gradi di edema e le ulcere (venose o miste) e le trombosi profonde o flebotrombosi superficiali (flebiti), entrambe condizioni da trattare in maniera aggressiva con anticoagulanti ed elastocompressione specifica e personalizzata su indicazione dello specialista.

L’individuazione di patologie di natura vascolare è di importanza essenziale ai fini della tutela della propria salute e per molti aspetti della vita stessa.

Dermatologia

La Dermatologia è una specialità che si occupa delle malattie che si evidenziano sulla pelle e sui suoi annessi cutanei come i capelli e le unghie.

Essendo la pelle un organo di confine, subisce gli insulti patologici dal mondo esterno e riflette quelli degli organi interni. Tra i primi si ricordano:

  • Infezioni virali, batteriche e fingine;
  • Ustioni;
  • Lesioni traumatiche, chimiche e le lesioni da raggi, soprattutto solari. A tal proposito è bene ricordare che in Habilita si effettuano visite specialistiche per la valutazione delle lesioni pigmentate, per la prevenzione e diagnosi precoce dei tumori cutanei.

Tra le malattie proprie della cute, le più note sono: la psoriasi, quelle delle ghiandole sebacee come l’acne e la dermatiteseborroica, le discromie come la vitiligine, le malattie bollose, le malattie autoimmuni, quelle genetiche, quelle dei vasi sanguigni e linfatici.
Anche le malattie a trasmissione sessuale, come gonorrea, sifilide e HIV, si evidenziano sulla pelle. Sicuramente le problematiche dermatologiche non si esauriscono qui: infatti ci sono ancora malattie da disordini nutrizionali e metabolici, da gravidanza e da invecchiamento cutaneo.

Diagnosi e follow up delle intolleranze alimentari

Disturbi come colite, meteorismo, stipsi o diarrea, cefalea, sovrappeso, dermatiti, ecc. possono essere dovuti ad intolleranze alimentari. L’effetto di una intolleranza non è immediato e non è facile ricollegare uno specifico alimento al sintomo. Un semplice test Leuco-citotossico per lo screening delle intolleranze alimentari risolve il problema nella maggior parte di questi casi. Questo test si basa sull’analisi della reazione che hanno i leucociti quando sono posti a contatto con gli estratti degli alimenti nei confronti dei quali si vuole stabilire l’intolleranza.

A quest’analisi viene associato un test genetico per Intolleranza genetica al lattosio e Predisposizione allo sviluppo della celiachia. Con i risultati di questo screening il nutrizionista è in grado di preparare un piano nutrizionale personale centrato sull’esclusione momentanea degli alimenti o delle sostanze verso cui si è risultati positivi. In un secondo momento, dopo che l’organismo avrà avuto il tempo sufficiente per disintossicarsi e contrastare lo stato infiammatorio esistente, le sostanze o i nutrienti esclusi verranno reintegrati con cautela.

Diagnostica per immagini

Zingonia

  • RX
  • RMN con e senza contrasto (Risonanza Magnetica aperta)
  • Mammografie
  • Ecografie
  • MOC

Sarnico

  • RX
  • RMN con e senza contrasto
  • TAC
  • Mammografie
  • 2 linee di ecografie
  • OPT

Bergamo

  • RX
  • RMN
  • Mammografie
  • Ecografie
  • OPT
  • MOC

Clusone

  • RX
  • RMN (Risonanza Magnetica aperta)
  • Mammografie
  • Ecografie
  • OPT
  • MOC

Osio Sotto

  • Ecografie

Fara Novarese

  • RX
  • RMN con e senza contrasto (Risonanza Magnetica aperta)
  • TAC
  • mammografie
  • ecografie
  • OPT
  • MOC

Acqui Terme

  • Rx
  • RMN
  • TAC
  • Mammografie
  • Ecografie
  • OPT
  • MOC

Habilita dispone a Zingonia,,a Clusone, a Acqui Terme e a Fara Novarese della Risonanza Magnetica Nucleare Total Body aperta, un’apparecchiatura di recente introduzione nel panorama della Diagnostica per Immagini. Molti pazienti vivono con sofferenza l’esecuzione di un’indagine RMN per il fastidio legato alla presenza del magnete attorno al capo: questo strumento è appositamente studiato per migliorare il comfort del paziente, essendo privo del classico tubo ma dotato di due grandi piastre, senza per questo ridurre la prestazione dell’ indagine.

In Habilita San Marco a Bergamo è a disposizione uno strumento in grado di soddisfare diverse esigenze diagnostiche. In particolare, si possono effettuare indagini diagnostiche neuroradiologiche (encefalo e colonna), vascolari, ORL, all’addome e alla prostata (RMN multiparametrica per la diagnosi del tumore prostatico). Si tratta di un apparecchio ad alto campo magnetico (1,5 T) di ultima generazione, di altissima qualità, capace di fornire prestazioni d’eccellenza in tutti campi di applicazione, prodotta da una delle società leader nel settore della diagnostica per immagini.

A Sarnico è presente una Risonanza Magnetica ad Alto Campo “Total Body” da 1,5 tesla. Si tratta del Magnetom Essenza, il sistema che ha recentemente dimostrato l’altissima qualità e la sua rilevanza clinica nell’imaging a risonanza magnetica ogni giorno per l’intero corpo.
Si tratta quindi di un sistema che garantisce al paziente l’assoluta qualità del servizio. Questa macchina permette lo studio di tutte le estensioni delle patologie nervose migliorando notevolmente la definizione dei dettagli permettendo così al radiologo una diagnosi più precisa e puntuale.

Habilita ha a disposizione all’ Ospedale Faccanoni di Sarnico e nella Casa di Cura “I Cedri” di Fara Novarese una Tac: questo strumento di alta precisione rappresenta una risorsa importantissima per un’ampia fetta del territorio. Il suo utilizzo permette di effettuare esami approfonditi, in particolar modo del tronco, delle articolazioni, delle strutture ossee e di quelle neurologiche. La macchina a disposizione a Sarnico è una SOMANTOM go.Now, mentre quella di Fara Novarese è una SOMATOM GO. Up, vale a dire due sistemi che consentono di ottenere una qualità d’immagine eccellente e omogenea, anche in aree complesse come la base del cranio, motivo per cui questo rilevatore è particolarmente importante per l’imaging neurologico di routine.

Altro strumento d’avanguardia di cui Habilita dispone è il mammografo digitale: esso, grazie all’ evoluzione tecnologica, permette di ottenere immagini con elevato dettaglio anatomico (e quindi miglior rappresentazione della struttura delle ghiandole mammarie e relative alterazioni patologiche), con una dose di radiazioni inferiore a quella in uso, già utilizzando sistemi indiretti dove l’immagine viene raccolta su apposite piastre e poi letta da specifiche apparecchiature.

In Habilita Poliambulatorio Osio Sotto si può effettuare l’Ecografia sia in convenzione con il S.S.N. sia Privatamente.

Dietologia

Come avviene una consulenza in Dietologia?

Il paziente deve portare esami ematochimici recenti, diagnosi e /o referti di patologie ed il nome di eventuali farmaci che si assumono con continuità. Lo specialista rivela al paziente gli indicatori antropometrici: peso, altezza, misure in cm (vita, fianchi, braccia, gambe), pliche (per la rivelazione del grasso corporeo totale e di conseguenza la massa magra). Questi valori hanno una grande influenza sullo stato di salute e sulle performance sportive di un individuo.
Successivamente vengono chiesti: tipo, quantità e qualità degli alimenti consumati durante la settimana, cotture, quanti pasti giornalieri, le “golosità” e soprattutto i punti deboli del paziente e quindi gli errori che commette frequentemente.

Grazie a questi dati viene creato uno schema dietetico personalizzato basandosi proprio sulle caratteristiche rilevate. I controlli sono molto importanti per rilevare i miglioramenti, effettuare modificazioni dello schema dietetico personalizzato, valutare l’obiettivo finale e risolvere gli eventuali problemi riscontrati.

Endocrinologia

L’endocrinologia è quella branca della medicina interna che studia il sistema endocrino, con particolare attenzione verso le patologie delle ghiandole a secrezione interna, ossia quelle il cui prodotto viene direttamente immesso nel sangue: tali prodotti prendono il nome di ormoni.

La scuola di specializzazione medica viene ufficialmente denominata in endocrinologia e malattie del metabolismo, formando infatti specialisti che abbiano maturato conoscenze teoriche, scientifiche e professionali nel campo della fisiopatologia e clinica delle malattie del sistema endocrino, comprendente anche tutto ciò che è riconducibile al metabolismo in senso lato.

Gastroenterologia

La Gastroenterologia è quella branca medica che si occupa dello studio e della cura delle patologie a carico di tutto l’apparato digerente.
La Gastroenterologia ha ambiti di competenze particolarmente vasti, in quanto le problematiche e le patologie a carico dell’apparato digerente, soprattutto negli ultimi 50 anni e grazie alle recenti scoperte scientifiche, risultano essere sempre più numerose e con specifiche peculiarità.

Di conseguenza il paziente si rivolge allo specialista Gastroenterologo per un importante numero di problematiche o di procedure terapeutiche di qualsiasi tipo che richiedono molto spesso un approfondimento della situazione dell’apparato digerente e dunque di competenza del Gastroenterologo.

Genetica – Scienza dell’alimentazione

Oggi uno specialista in Genetica – scienza dell’alimentazione si trova di fronte a pazienti completamente diversi tra di loro e ognuno con una sua storia di rapporto col cibo che va studiata, approfondita e analizzata, così da incrociarla con le personali fondamenta costituzionali, in cui il sovrappeso affonda le radici ed oggi evidenziata grazie a test del DNA di assoluta scientificità, il tutto affinché ogni paziente abbia la sua dieta e non una dieta standard, valida per chiunque.

Approccio personalizzato, basato sui propri personali ritmi biologici di vita, sulla propria costituzione, sul proprio profilo metabolico, sui propri ritmi di lavoro. Dieta pertanto concretamente seguibile, sentita come parte di sé, affinché non venga vissuta più come imposta e uguale per tutti, ma come un qualcosa di cui il paziente stesso finisca con l’appropriarsi e con l’identificarsi.

La genomica, oggi, si configura così come una sorta di “rivoluzione”, il cui obiettivo è “condizionare l’invecchiamento”, ovvero rendere sereno il trascorrere degli anni in una condizione di essere umano sano, autonomo, libero il più possibile dalle patologie cronico-degenerative tipiche dell’età avanzata.

Iscriviti alla Newsletter