Attenzione ! Habilita utilizza i cookies.
Clicca qui per maggiori dettagli
Medicina Iperbarica

Responsabile del servizio: Dr. Ugo Pani
 

Negli anni 70 esisteva a Zingonia un polo di Medicina Subacquea e industriale (Drass Tecnologie Iperbariche - azienda gestrice e costruttrice di impianti iperbarici): grazie all'utilizzo del loro simulatore abissale, nel 1978, furono effettuati i primi trattamenti di OssigenoTerapia Iperbarica (OTI); in questo scenario nacque l'Istituto Iperbarico, diretto dal Prof. Claudio Longoni, che divenne centro di riferimento nazionale ed internazionale per la medicina iperbarica, inglobato poi nell'attuale Casa di Cura Habilita. L'OTI ha trovato indicazioni terapeutiche non solo nei trattamenti di emergenze: patologie nelle quali l'OTI è riconosciuta come terapia salvavita, ma anche per trattamenti cronici ambulatoriali come complemento terapeutico per patologie infettive, vascolari, ortopediche e internistiche. L'OTI è una terapia incruenta attuata mediante respirazione di ossigeno puro in camere iperbariche pressurizzate ad aria a pressione superiore a quella ambientale, ottenendo così la presenza in ogni cellula del corpo di una maggior quantità di ossigeno, 20 volte superiore al normale, che diffonde a prescindere dalla vascolarizzazione nei tessuti dell'organismo per ottenere un effetto antimicrobico selettivo o come stimolo dei processi di guarigione, interrotti o rallentati, nei tessuti ipossici.

L'ossigeno iperbarico è un potentissimo farmaco grazie all'azione detossificante negli avvelenamenti da gas (ossido di carbonio) o potente ossidante selettivo la cui azione germicida può uccidere microbi responsabili di infezioni anche mortali o di mutilazioni radicali, atti a garantire la sopravvivenza dei pazienti: per questo motivo deve essere somministrato seguendo schemi terapeutici specifici per ogni patologia e paziente. La Medicina Iperbarica nasce dalla Medicina Subacquea, specialità che si occupa della prevenzione, dell'idoneità all'immersione, della diagnosi e del trattamento delle malattie causate dalla permanenza dell'essere umano nell'ambiente subacqueo (malattia da decompressione). Attualmente il Servizio di Medicina Iperbarica è dotato di quattro impianti iperbarici multiposto con un'area dedicata all'urgenza-emergenza capace di trattare anche pazienti rianimatori (privi di coscienza con assistenza respiratoria esterna), unitamente ad un ambulatorio riservato al trattamento di piaghe con medicazioni avanzate (ambulatorio di vulnologia).

 

 

Il Servizio di Medicina Iperbarica della Casa di Cura Habilita di Zingonia, è riconosciuto come centro per l' esecuzione di Master in collaborazione con l'università di Chieti per la formazione di Tecnici delle attività subacquee e dall' Università degli Studi di Milano Bicocca nell'ambito della Scuola di Specialità in Anestesia e Rianimazione. Dal 2004 Habilita gestisce tecnicamente il servizio di Medicina Iperbarica dell'Ospedale Niguarda di Milano, dove è in avanzata fase di realizzazione il nuovo impianto Iperbarico all'interno del dipartimento Urgenza/Emergenza. Nell'ultimo anno la sezione di Medicina Iperbarica ha contato circa 15000 trattamenti ambulatoriali programmati (650 pazienti) e 100 pazienti in emergenza (intossicazioni da gas o da fumi di combustione, gangrene, infezioni gravi e subacquei affetti da malattia da decompressione) essendo uno dei pochi centri iperbarici che garantisce le emergenze con una reperibilità di 365 giorni l'anno. Tale servizio è inoltre possibile grazie alla consolidata collaborazione con il servizio di Anestesia e Rianimazione dell'ASST "Papa Giovanni" di Bergamo e del Policlinico San Marco di Zingonia.

 

 

 

 

CASA DI CURA HABILITA SPA

Via Bologna, 1 Zingonia di Ciserano - Bg

tel 035.4815511 - fax 035.882402  VAT 00765430160

Email: habilita@habilita.it  PEC: habilita@pec.habilita.it